Dicono di noi

Dicono di noi

ChiurloTEC mette le tecnologie digitali a servizio delle città.

C'è chi ancora identifica la nostra insegna con quella dell'azienda che da sempre rifornisce l'agricoltura friulana di gasolio. È certamente vero. Almeno in parte. Da semplice impresa che dà il "gas" ai trattori di casa nostra, Chiurlo è infatti diventata, con un'accelerazione negli ultimi 10 anni, una società multiservizi che all'offerta dei prodotti petroliferi affianca quella del metano, dell'energia elettrica, degli oli lubrificanti e del gpl per arrivare a declinare localmente le potenzialità delle smart city (città intelligenti) con ChiurloTEC. Punta di diamante del gruppo Chiurlo, la società offre soluzioni chiavi in mano sia alla pubblica amministrazione che ai privati, occupandosi a 360 gradi degli interventi - dal finanziamento alla realizzazione - e garantendo da subito bollette più leggere, più valore degli edifici, meno inquinamento e comfort personalizzato. Un esempio viene dal Comune di Ronchi dei Legionari per cui l'azienda ha realizzato l'efficientamento della pubblica illuminazione. Sostituite le vecchie lampadine con i Led, l'azienda ha trasformato i vecchi pali della luce in 2.643 sentinelle hi-tech, collegate h24 al quartier generale di ChiurloTEC a Udine dove sono visualizzate su un megaschermo digitale che oggi controlla eventuali guasti (li possono segnalare direttamente i cittadini dal proprio smartphone), domani potrebbe letteralmente sorvegliare la città con una semplice implementazione video. Prospettive che si aggiungono al risultato già messo in cassa: il Comune ha risparmiato poco meno di 3 milioni di euro di bollette a fronte di un'esposizione di fatto minima. ChiurloTEC infatti si è sobbarcata sia l'investimento che il rischio finanziario rendendo possibile quando per la pubblica amministrazione, in tempo di investimenti ridotti al lumicino, sarebbe stato praticamente un miraggio.

«Il nostro utile si genera dalla nostra efficienza» spiega l'amministratore delegato Alberto Sartori. Detto altrimenti. «Niente risparmio energetico per il cliente, niente guadagno per l'azienda». I numeri di ChiurloTEC dicono che l'equazione funziona. Fatturato: 13,8 milioni di euro. Ebitda: 1,7 milioni. Investimenti: 5 milioni. E una previsione di chiusura del turnover a più 5 per cento. Gli addetti sono 72 - di cui 52 nel reparto tecnico e di ricerca e sviluppo - e gestisce quasi 2.500 impianti anche grazie a un portale - unico nel suo genere - che garantisce la totale trasparenza tra azienda e cliente. Passando dal pubblico al privato, lo stesso modello di efficienza può essere applicato ai condomini, che tornando possono riscaldarsi o raffrescarsi automaticamente in base alle previsioni meteo e non al calendario, con un controllo capillare e automatizzato di tutte le pratiche amministrative. Anche in questo caso pensa a tutto ChiurloTEC, dal finanziamento dell'opera al suo realizzo e successiva gestione. «In 110 anni di storia siamo passati dal fornire gasolio agli agricoltori friulani al progettare sistemi urbani evoluti» conclude Sartori.

 

Scopri di più sul mondo ChiurloTEC

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la
cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto