Efficienza e Sicurezza

Consigli per la gestione efficiente dell'energia

I consumi di metano e di energia elettrica impattano notevolmente sulle spese domestiche perciò per le famiglie è fondamentale riuscire a trovare un fornitore di energia che offra le soluzioni più convenienti, in base al proprio fabbisogno energetico. Bastano poi alcuni accorgimenti per risparmiare in bolletta, sino anche a decine di euro su base annua.

Qualche accorgimento per risparmiare sulla bolletta del gas metano

• Quando accendi il riscaldamento per la prima volta ricordati di sfiatare l'impianto perchè se ci fosse dell'aria la normale trasmissione del calore verrebbe ostacolata.

• Imposta il termostato alla temperatura giusta cioè a quella necessaria per mantenere gli ambienti domestici sufficientemente caldi: di solito sarebbe consigliabile non superare i 20°.

• Non usare il riscaldamento se non sei in casa ed abbassalo durante le ore notturne.

• Chiudi porte e finestre con il riscaldamento accesso per evitare la dispersione di calore e ricordati di abbassare le tapparelle alla sera. 

• Utilizzare i doppi vetri riduce le dispersioni.

• Non coprire i termosifoni con panni o tende.

• Una pentola con coperchio porta l’acqua a ebollizione molto prima di una senza (circa il 30% di tempo in meno). Questo accorgimento non solo consente di cucinare più in fretta ma anche di risparmiare gas tenendo accesi i fornelli per un tempo inferiore.

• Tieni sempre pulite la caldaia e la canna fumaria per evitare che si creino incrostazioni di fuliggine, causa di abbassamento nel rendimento dell’impianto a gas sino al 15%.

• Per gestire al meglio i consumi privilegia l’installazione di sistemi di riscaldamento autonomo, anziché centralizzato.

• È consigliato rivestire il sottotetto con materiale isolante al fine di ottenere un risparmio energetico fino al 25%. 

Alcune regole per risparmiare sulle spese di energia elettrica

• Scegli sistemi di illuminazione a consumo energetico ridotto: le lampadine a led, ad esempio, emettono quattro volte più luce di una lampadina a fluorescenza e venti volte di più di una lampadina a incandescenza.

• Nelle stanze in cui non va sempre usata l’illuminazione al massimo sostituisci i normali interruttori con i regolatori di intensità luminosa.

• Pulisci spesso i lampadari: stacca la corrente e togli la polvere dagli apparecchi di illuminazione in modo da evitare una riduzione di luce.

• Ricordati di spegnere gli apparecchi inutilizzati, come ad esempio il modem o i carica batterie del cellulare.

• Collega ad una ciabatta - possibilmente munita di pulsante di accensione - quanti più elettrodomestici possibile in modo da spegnerli del tutto quando inutilizzati per molte ore: anche il solo stato di stand-by rappresenta un consumo che a fine anno può incidere sulla tua efficienza energetica.

• Tieni acceso il climatizzatore solo se sei in casa ed imposta la temperatura in modo tale che la differenza tra i gradi esterni e quelli interni non superi i 5-7°C.

• Ricordati di spegnere tutte le luci di casa prima di uscire e di staccare tutti i collegamenti elettrici e idraulici prima di andare in vacanza.

Speciale elettrodomestici: non fermarti all’aspetto ma punta alla qualità e all’efficienza

In generale, per risparmiare su bolletta e consumi, ci sono due aspetti che devi tenere a mente prima di acquistare un nuovo elettrodomestico:

1. scegli un elettrodomestico a consumo energetico ridotto, meglio se di classe A+++

2. opta per taglia e prestazioni adatte alle tue esigenze

FRIGORIFERO

• Colloca il frigorifero lontano dal forno o da fonti di calore lasciando uno spazio di almeno 10 cm tra la parete ed il retro dell’apparecchio dove è posizionata la serpentina – se è incassato in un mobile garantisci la ventilazione sopra e sotto.

• Non inserire cibi ancora caldi nel frigorifero e non riempirlo del tutto

• Sbrina periodicamente l’apparecchio e pulisci spesso anche la serpentina ricordandoti di staccare prima l’alimentazione elettrica 

LAVATRICE

• Scegli, se possibile, un modello dotato di motore inverter a controllo elettronico che garantisce maggiore silenziosità e minore consumo energetico

• Se possibile allaccia l’apparecchio all’acqua calda: se la lavatrice non deve scaldare l’acqua in entrata consumerà meno

• Mantieni la temperatura di lavaggio sotto i 40° e riserva il lavaggio da 60 °a 90°C solo in caso di macchie molto ostinate

• Usa la lavatrice solo a pieno carico.

LAVASTOVIGLIE

• Usa la lavastoviglie sempre a pieno carico, preferendo sistemi di lavaggio ecologici: risparmierai acqua ed energia

• Mantieni la temperatura di lavaggio sotto i 45°, a meno che non si tratti di stoviglie particolarmente sporche

• Pulisci frequentemente il filtro e aggiungi con regolarità il sale nel contenitore apposito, per prevenire la formazione di calcare sulle resistenze e sulle parti meccaniche, che provoca un aumento dei consumi e un cattivo funzionamento dell’apparecchio

• Elimina l’asciugatura con aria calda aprendo lo sportello alla fine del lavaggio, quando le stoviglie sono ancora calde

FORNO

L’utilizzo del forno è ideale per la preparazione di cibi semplici e gustosi, perché distribuisce il calore in modo uniforme riducendo i tempi di cottura, ma il suo utilizzo richiede il consumo di molta energia che incide sulla bolletta.

Come ogni elettrodomestico, devi scegliere anche il forno in base alle tue esigenze, valutando vantaggi e svantaggi.

Forno a gas: l’apparecchio preferito dagli amanti della praticità, sempre attenti al risparmio. 

Vantaggi: Economico nei consumi e facile da usare, raggiunge velocemente alte temperature grazie ad un bruciatore collocato nella parte bassa dell’apparecchio • Svantaggi: la gestione della temperatura comporta qualche difficoltà proprio a causa del bruciatore che tende a seccare più velocemente alcuni punti delle pietanze cucinate, facendo perdere velocemente umidità.

Forno elettrico: consumi e prestazioni di cottura elevati.

Vantaggi: Facile da installare e usare, dispone di molte funzioni di cottura diverse e di una ventola per il circolo dell’aria (se ventilato), che permettono una diffusione uniforme del calore garantendo una cottura ideale anche per preparazioni più elaborate. Mantiene meglio l’umidità dei cibi • Svantaggi: il consumo energetico è più elevato rispetto al forno a gas e solitamente va utilizzato tenendo spenti altri elettrodomestici come lavatrici, lavastoviglie, condizionatore, phon o ferro da stiro, per evitare un sovraccarico nel contatore dell’elettricità.

Forno microonde: la risposta tecnologica in cucina alle esigenze dei tempi moderni.

Vantaggi: Consuma la metà e i tempi di cottura sono fino 4 volte più veloci rispetto ai sistemi tradizionali. Conserva umidità, e proprietà nutrizionali degli alimenti come vitamine, proteine e sali minerali dei cibi • Svantaggi: Non è adatto a cotture elaborate. Tende a rendere i cibi poco croccanti.

FERRO DA STIRO

Il consumo di ogni tipologia di apparecchio è un fattore molto variabile a seconda della potenza e del tempo impiegato: Un ferro più potente scalda di più e garantisce una maggiore efficacia, facendo consumare più energia, ma in meno tempo.

• Non strapazzare troppo i panni in lavatrice. Usa centrifughe basse durante i lavaggi. Questo ti permette di risparmiare anche in fase di stiratura, evitando che i tessuti si indeboliscano ed escano eccessivamente maltrattati.

• Chi stende e piega bene i panni è a metà dell'opera. Una volta estratto il bucato dalla lavatrice scuoti energicamente i panni e stendili in modo ordinato, posizionando le mollette su punti meno visibili, come ad esempio sotto le ascelle delle magliette, in modo da non creare false pieghe difficili da togliere con il ferro da stiro.

• Non c'è bisogno di stirare ogni cosa. Biancheria e asciugamani possono essere piegati senza essere stirati e riposti ordinatamente nell'armadio.

• Umidifica il bucato prima di stirare.

• Stira nelle ore a bassa richiesta energetica partendo dagli indumenti che hanno bisogno di temperature più basse, per risparmiare tempo e corrente mentre il ferro si riscalda.

• Evita le formazioni di calcare utilizzando solo acqua demineralizzata che puoi comprare in qualsiasi supermercato. In alternativa puoi eliminare il problema con un'accurata manutenzione dell'apparecchio: svuota il serbatoio ogni volta che hai finito di stirare e di tanto in tanto aggiungi un tappo di aceto in metà serbatoio di acqua. L’aceto, vaporizzando, porterà via con sé anche il calcare.

Consigli per la sicurezza

Alcuni suggerimenti per gestire in sicurezza il gas e l’elettricità all’interno delle nostre abitazioni.

Qualche regola di sicurezza per un corretto uso del gas metano

• La cucina è una delle stanze più importanti della casa: se hai una cucina non fissa e che utilizza tubi in gomma, controlla che rispettino i parametri stabiliti dalla normativa e che entro 5 anni vengano sostituiti; se hai invece una cucina ad incasso assicurati che i tubi siano flessibili, metallici e con attacchi filettati. 

• Se durante la cottura di alcuni cibi ti accorgi che le fiamme non sono azzurre e di forma regolare, prova a spazzolare i bruciatori e se, il fenomeno permane, contatta un installatore specializzato. 

• Per garantirti la massima tranquillità nell’impiego del metano, ti consigliamo l’utilizzo di rilevatori di gas in grado di evidenziare eventuali perdite e agire di conseguenza.

• Mentre cucini cerca di evitare la fuoriuscita di liquidi che potrebbero provocare lo spegnimento della fiamma e fughe di gas. 

• Assicurati che i locali dove sono stati installati gli impianti siano a norma e ben ventilati.

• In caso di assenza prolungata chiudi il rubinetto centrale del gas. 

• Se avverti odore di gas in casa chiudi subito il rubinetto centrale del gas, apri porte e finestre e chiudi tutte le eventuali fiamme accese. 

• In caso di emergenza chiama il Pronto Intervento da un telefono esterno all’abitazione e non utilizzare  il telefonino o il telefono di casa.

• Le attività di manutenzione degli impianti sono importanti: ricordati di svolgerle periodicamente (una volta all’anno) e di affidarti solo a tecnici qualificati. 

Alcuni consigli per la sicurezza nell’uso dell’energia elettrica

• In caso di attività di manutenzione ordinaria (cambio di una lampadina guasta) ricordarsi di staccare l’interruttore generale di corrente. 

• Non stirare e non usare il phon con le mani bagnate o a piedi nudi.

• Quando si è in contatto con l’acqua non usare e non tenere vicino apparecchi collegati alla rete elettrica.

• Non mettere tende, tappeti o coperte in corrispondenza di prese o fili elettrici.

• In presenza di bambini in casa ricordarsi sempre di coprire tutte le prese di corrente con gli appositi copriprese in plastica. 

• Evitare di collegare più elettrodomestici ad un’unica presa. Meglio utilizzare le classiche ciabatte. 

• Non tirare bruscamente i fili per togliere le spine dalle prese, potresti creare un cortocircuito!

• Quando utilizzi delle prolunghe assicurati sempre di averle ben svolte prima di utilizzarle e una volta finito il loro uso, di staccarle dalla corrente. 

• Per stare più tranquillo controlla periodicamente l’integrità dei cavi elettrici.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la
cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto