Dicono di noi

Dicono di noi

Un’azienda in costante espansione, capace di aumentare il proprio fatturato di oltre il 16 per cento anno su anno, in un settore estremamente competitivo come quello dell’energia. Ma anche una realtà che vuole giocare un ruolo importante a vantaggio del territorio, investendo consistenti risorse aziendali in efficientamento energetico e sostenibilità ambientale per innescare un circolo virtuoso in grado di far risparmiare pubbliche amministrazioni e utenti privati. 

Sono queste le indicazioni principali che emergono dai risultati economici ottenuti nel corso del 2018 da Chiurlo, storica azienda friulana protagonista negli ultimi anni di un’evoluzione globale, che da fornitore di prodotti petroliferi l’ha trasformata in un’importante multiutility nel campo dell’energia. «Vogliamo ricoprire un ruolo di leadership nella transizione energetica della nostra regione e in questa direzione stiamo compiendo passi importanti – dichiara Alberto Sartori, AD del Gruppo Chiurlo –, attraverso una quota sempre crescente di energia prodotta da fonti rinnovabili, accompagnata da una riduzione delle nostre emissioni di CO2 del 18 per cento. Il modello a cui ci ispiriamo è quello, ormai imprescindibile, di un’economia circolare con cui ridare valore alle materie prime, minimizzando gli scarti e avendo il massimo rispetto per il territorio in cui operiamo».

Fedele alle caratteristiche che l’hanno contraddistinta nel corso dei suoi quasi 120 anni di storia l’azienda friulana, fondata nel 1901, è cresciuta anche nel 2018, con un fatturato consolidato che ha superato i 141,4 milioni di euro (+16,3%) e un’EBITDA di oltre 5,6 milioni. Numeri che dimostrano come il gruppo abbia saputo anticipare l’evoluzione dei tempi garantendo anche una ricaduta occupazionale importante per il Friuli: l’azienda offre occupazione a oltre 200 persone e la costante crescita degli ultimi anni testimonia la possibilità di risvolti positivi anche in questo ambito.

«Da compagnia petrolifera siamo diventati un gruppo energetico integrato con una crescente propensione per le energie rinnovabili e una vera trasformazione in chiave sostenibile – sottolinea Alberto Sartori –. Proprio in virtù del fatto che abbiamo sempre operato in questo settore, abbiamo saputo mettere in discussione il nostro core business per aprirci a nuove scelte energetiche con il proposito di rendere la sostenibilità una proposta irresistibile per i clienti». Non a caso il mercato ha dimostrato di apprezzare le proposte di Chiurlo, come testimonia l’aumento del 18 per cento di clienti gas e luce e un tasso di fedeltà superiore al 95 per cento riguardo alle forniture di prodotti petroliferi e lubrificanti.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la
cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto